Miglior Smart TV: Guida all’acquisto di Dicembre 2018

Quando si decide di acquistare una nuova TV, la scelta da fare deve essere ben ponderata, in quanto questo acquisto si effettua mediamente ogni 6 anni. Nel 2018, sono molte le novità entrate a far parte nel settore TV, con una diffusione sempre maggiore di tecnologie come 4KHDR, ormai alla portata di tutte le tasche e la recentissima 8K.

I prezzi di una Smart TV possono variare di molto, si va dalle poche centinaia di euro fino anche a 3.000/4.000 euro per un TV 65 pollici con tutte le moderne tecnologie (HDR, 4K, etc etc), tralasciando le ultime novità che possono raggiungere anche i 10/15 mila euro. Quello che risulta difficile è scegliere il giusto televisore che vada incontro alle nostre esigenze come caratteristiche tecniche, qualità e prezzo, visto che per quanto riguarda le dimensioni di una TV da acquistare, spesso siamo condizionati dalla grandezza del vano all’interno di un mobile in cui vogliamo inserirla, dalla grandezza della parete, o dalla ridotta profondità di una stanza. Scegliere invece una TV qualitativamente impeccabile ma con un prezzo interessante, non è altrettanto facile, motivo per cui abbiamo identificato quattro fasce di grandezza e scelto quelli che sono gli attuali miglior Smart TV, con tutte le offerte disponibili online, che potete trovare su Amazon, che vi permetteranno di risparmiare centinaia di euro rispetto ai negozi fisici, godendo della garanzia straordinaria Amazon, estendibile anche oltre i 2 anni, presenti per legge.

La scelta di questi prodotti è stata fatta tenendo conto delle caratteristiche tecniche e funzionali a cui sono stati aggiunti i feedback di coloro che hanno acquistato il prodotto. Se non avete chiaro, il significato di qualche sigla o volete capire meglio le tecnologie presenti nei moderni smart TV, date un’occhiata anche ai prossimi paragrafi, dove vedremo la distanza ideale noi e la TV in base alla sua dimensione, le moderne tecnologie 4K. 8KHDR, etc.

Come scegliere la TV ideale in base alle tecnologie presenti

Scegliere la dimensione ideale della TV in base alla distanza da cui guardarla, vi permetterà di godere al meglio dei dettagli trasmessi dal vostro televisore durante la visione di film e partite. La distanza minima dalla quale guardare una TV parte da un minimo di 1 metro, questo discorso non vale se parliamo del monitor di un computer, per cui una distanza minima è necessaria, per poter lavorare o utilizzarlo normalmente senza affaticare la vista.

Al contrario una distanza eccessiva invece può affaticare la vista e portare alla perdita di alcuni dettagli, per questo motivo, trovate sotto le dimensioni ideali da scegliere, in base alla distanza da cui guardate la tv e alla sua risoluzione. A parità di numero di pollici, infatti infatti per non perdere i dettagli generati dalla tecnologia 4K, rispetto a una Full HD, le distanze da adottare sono diverse.

Una risoluzione FullHD corrisponde a 1920×1080 pixel, ogni pixel è un puntino che costituisce l’intera immagine generata dal televisore, mentre un Tv con risoluzione 4K anche chiamata UltraHD ha ben 3840×2160 pixel che compongono l’immagine, ovvero il quadruplo della quantità di pixel di un FullHD, quindi questa sarà ancora più definita. Una risoluzione 8K a sua volta avrà il quadruplo dei Pixel, rispetto a una TV 4K e ben 16 volte rispetto a una TV Full HD.

Differenza tra risoluzioni full hd, 4k e 8k

Distanza ideale tra noi e la Smart TV per pollici e dimensione

In base alla risoluzione/definizione dell vostro televisore (Full HD, Quad HD, 4K o 8K) e in base alla sua dimensione in pollici, qui sotto trovate la distanza ideale da mantenere fra voi e il vostro Smart TV, per godere al meglio dei dettagli presenti nelle scene di film, giochi e non solo. All’aumentare della risoluzione, passando da Full HD a 4K o 8K la distanza viene ridotto di circa un 10/15% in virtù della maggiore risoluzione e presenza di dettagli.

Per TV Full HD
  • Dimensione tv da 19″ a 28″, 1 metro di distanza fino a un massimo di 1,5 metri
  • Dimensione tv da 32″ a 48″, 1,5 metri di distanza fino a un massimo di 2 metri
  • Dimensione tv da 50″ a 60″, 2 metri di distanza fino a un massimo di 3 metri
  • Dimensione tv da 65″ a 80″, 3 metri di distanza fino a un massimo di 4 metri
  • Dimensione tv da 84″ a 100″, 4 metri di distanza in su

Per TV 4K o 8K

  • Dimensione tv da 40″ a 50″, 1,5 metri di distanza fino a un massimo di 1,8 metri
  • Dimensione tv da 52″ a 65″, 1,8 metri di distanza fino a un massimo di 2,4 metri
  • Dimensione tv da 65″ a 100″, 2,4 metri di distanza in su

Caratteristiche TV 2018

Dopo il 3D, il 4K, 8K (che prenderà piede ora nel 2019), l’ultima tecnologia approdata nel mondo delle TV è l’HDR.

HDR

L’acronimo di questa sigla vuol dire “High Dynamic Range” che tradotto in italiano sarebbe “elevata gamma dinamica”, una tecnologia che ha un approccio differente rispetto al 4K o UHD. Mentre il 4K aumenta il numero di pixel che compongono un’immagine, l’HDR migliora la qualità dei singoli pixel, riuscendo a riprodurre una quantità maggiore di colori, più fedeli all’immagine reale, soprattutto nel caso di riproduzione di sfumature di luci e di ombre.

Prima dell’HDR le TV riuscivano a riprodurre 8 bit di colore che corrispondono a 16.7 milioni di diversi colori.

L’HDR con i nuovi schermi invece riesce a riprodurre 10 bit di colore, corrispondenti a oltre un miliardo di diversi colori. Le TV che non hanno tecnologia HDR riescono a riprodurre solo il 35% dei colori presenti nel mondo reale, mentre i nuovi TV HDR dotati di schermo a 10 bit arrivano a riprodurre il 54% dei colori, che con i futuri schermi a 12 bit arriveranno al 76% dei colori visibili.

Per sfruttare un televisore HDR però dovrete avere anche un sorgente HDR, tecnologia ancora non sfruttata dal normale Digitale Terrestre o dalla Tv satellitare, mentre potete affidarvi a questi servizi che hanno integrato l’HDR:

Terminata questa spiegazione completa sulla tecnologia HDR, ritorniamo ad alcuni dubbi che si pongono molte persone prima di acquistare uno Smart TV.

Il 4K solo su TV di grandi dimensioni o meglio anche sulle piccole TV?

Ha senso comprare un televisore anche di piccole dimensione con una risoluzione 4K? La risposta è si, pensate infatti che è già presente uno smartphone con risoluzione 4K su un display da soli 5,5″, ovvero il Sony Xperia XZ Premium. In questi casi la risoluzione 4K è esagerata per una dimensione simile, ma a breve la tendenza porterà tutti gli smartphone ad avere questa caratteristica. Per quanto riguarda le Smart TV, il 4K possiamo trovarlo da una dimensione minima di 40 pollici, e su questa grandezza la presenza della definizione Ultra HD (un altro modo per chiamare il 4K) è ben motivata e sicuramente più godibile rispetto alla ormai comune risoluzione Full HD. Scelta ancora più motivata anche dal fatto che fra poco tempo inizieranno le prime trasmissione 4K anche sul digitale terrestre.

Tecnologia 3D, serve? o possiamo farne a meno?

Negli anni passati non si faceva altro che parlare di TV con tecnologia 3D, ma a distanza di qualche anno possiamo ormai dire con certezza che questa tecnologia è decaduta e finita nel dimenticatoio, persino nei cinema sono sempre meno i titoli 3D. Quindi il 3D è assolutamente inutile.

Digitale terrestre, scelta importante tra DVB-T e DVB-T2

Come alcuni ben ricordano qualche anno fa, per l’esattezza il 4 luglio 2012, tutte le trasmissioni dei canali televisive sono definitivamente passate sul Digitale terrestre, abbandonando il segnale analogico. Lo standard di trasmissione utilizzato per le trasmissione del digitale terrestre si chiama DVB-T, sigla presente anche tra le caratteristiche del TV. Tutte le TV con digitale terrestre di prima generazione (DVB-T) non avranno problemi fino al 2022, anno in cui si interromperanno le trasmissioni con il vecchio digitale terrestre, per passare a quello di seconda generazione. Nel 2020 inizieranno a partire le trasmissioni con il nuovo formato, quindi se possibile è preferibile uno smart TV con DVB-T2, problema in parte risolto dal fatto che per legge dal 1° gennaio 2017 è possibile vendere solo TV DVB-T2. Questo passaggio da DVB-T a DVB-T2, libererà alcune frequenze che potranno essere usate dagli smartphone compatibili con le reti 4G e 5G.

LCD, LED, QLED E OLED

Queste sono le quattro tecnologie principali con cui è realizzato lo schermo del nostro smart TV.

  • LCD è la prima tecnologia, ormai superata, che ha trasformato i nostri Televisori da giganteschi cubi in schermi piatti. È l’acronimo di Liquid Cristal Display, in cui un liquido viene inserito tra due superfici vetrose, che sono provviste di una sottile pellicola composta da transistor (TFT  -Thin Film Transistor) che attivano un campo elettrico. Ogni transistor ha la funzione di comandare un pixel.
  • LED è la tecnologia che ha man mano sostituito i LED, acronimo di Light Emitting Diode è composto da una serie diodi a semiconduttore che emettono radiazioni luminose al passaggio di corrente elettrica.
  • QLED è l’acronimo di Quantum Dot Led, che in italiano sta per schermo a punti quantici ed è l’evoluzione dei classici LED. Si tratta di una tipologia di schermo basata nanocristalli o punti quantistici, che supporta schermi  flessibili e di grandi dimensioni, dove le prestazioni sono determinate dalla dimensione e dalla composizione dei punti quantistici. I punti quantistici, hanno dimensioni da 2 a 10 nanometri, e permettono un elevato numero di colori. I Vantaggi sono: colori naturali, brillanti e realistici leggermente migliori dell’OLED, un HDR migliore dell’OLED, durata del pannello praticamente infinita. Di contro ha un contrasto inferiore all’OLED dovuto al fatto che il colore nero non viene riprodotto puro come in questa tecnologia.
  • OLED è l’acronimo di Organic Light Emitting Diode, ed è attualmente la tecnologia migliore insieme a QLED presente su Smart TV. Rispetto alle altre tecnologie QLED non ha bisogno di retroilluminazione, in quanto è ogni singolo pixel ad emettere luce autonomamente. In questo modo possono ricreare un colore nero assoluto e non tendenti al grigio come nelle altre tecnologie, arrivando ad avere quindi un contrasto infinito. Hanno consumi estremamente ridotti o meglio i migliori fra le 4 tecnologie e hanno il vantaggio di essere sottilissimi e addirittura pieghevoli e arrotolabili. Hanno un tempo di risposta migliore, pari a circa 0,002 milisecondi, il che permette di godersi in modo migliore le scene rapide come quelle tipiche dei film d’azione. Unico svantaggio deriva dal costo superiore, nel possibile fenomeno burn-in (immagine fantasma) e nella degradazioni dei colori con il tempo.

I MIGLIORI SMART TV

Ed eccoci finalmente ai migliori televisori, per valutazione generale, caratteristiche e rapporto qualità/prezzo, suddivisi per grandezza, classifica aggiornata ogni mese. Per ogni TV, cliccando sopra, potrete inoltre leggere caratteristiche tecniche e i pareri di coloro che hanno acquistato il prodotto su Amazon e di come lo hanno valutato, per aver maggior conferma del prodotto da noi consigliato. Per ogni dimensione, quando disponibile, diamo maggiori scelte, in modo da trovare il modello più adatto al vostro budget.

Migliori Smart TV tra 22 e 28 Pollici

SAMSUNG TV LED Full HD 22 UE22K5000 (22 pollici)


Samsung T24E390EI Monitor TV Full HD DVB-T2 (24 pollici)

LG 28MT49VW-WZ HD LED TV DVB-T2 (28 pollici)

Migliori Smart TV tra 32 e 39 Pollici

LG 32LJ500V Full HD LED TV (32 pollici)


Sony KDL32RD433 HD LED (32 pollici)

HISENSE H39AE5000 TV LED Full HD (39 pollici)

Migliori Smart TV tra 40 e 55 Pollici

Sharp LC-40FG3242E Aquos TV Full HD Audio Harman Kardon (40 pollici)


Samsung UE43MU6120K 4K Smart TV Wi-Fi (43 pollici)

Hisense 43M3000 TV LED 4K SmartTV WiFi USB HDMI DVB T2 (43 pollici)

Samsung UE49MU7000 Smart TV LED Ultra HD 4K, 49”, WiFi (49 pollici)

Samsung UE50MU6172U 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Black LED (50 pollici)

Hisense H55N6600 4K Smart TV Wi-Fi LED Direct-LED (55 pollici)

Sony KD55XE7005 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi LED (55 pollici)

Samsung UE55MU6500UXZT UHD Smart TV (55 pollici)

LG OLED55B7V 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi TV OLED (55 pollici)

Philips 55POS9002 Smart TV OLED, 4K Razor-Slim, Ambilight Android (55 pollici)

Samsung The Frame 55” UE55LS003AUXZT TV UHD 4K Smart HDR (55 pollici)

Migliori Smart TV tra 60 e 75 Pollici

LG 60UJ750V 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi LED (60 pollici)


Samsung UE65MU6400TXZT UHD Smart TV LED (65 pollici)

Sony KD65XE7004 Smart TV 4K Ultra HD, HDR (65 pollici)

LG 65UJ634V 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi LED (65 pollici)

Hisense H70NU9700 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi LED (70 pollici)

Samsung UE75MU6172U 4K Ultra HD Smart TVLED TV Wi-Fi (75 pollici)

LG 75UJ651V 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Black LED TV (75 pollici)

Sony KD75XE9005 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Black, LED (75 pollici)

Migliori Smart TV 8K

I TV 8K sono da diffusi da pochissimo tempo e prodotti solo da Samsung, nelle seguenti dimensioni 65, 75 e 85 pollici:

Samsung QE65Q900RATXZT 8K (65 pollici)

Samsung QE75Q900RATXZT 8K (75 pollici)

Samsung QE85Q900RATXZT 8K (85 pollici)

nei modelli contraddistinti da questa sigla QE65Q900RATXZTQE75Q900RATXZTQE85Q900RATXZT e che potete trovare al miglior prezzo online su un motore ricerca prezzi come questo: Migliori offerte TV 8K. Trovate maggiori informazioni su questo TV qui: Samsung 8K da 65,75 e 85″

Miglior Smart TV: Guida all’acquisto di Dicembre 2018
4.4 (88.89%) 18 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *