Cosa vedere a Londra, le migliori attrazioni da visitare

In questo articolo ho voluto raccogliere le migliori attrazioni da visitare della capitale del Regno Unito, in modo da aiutarvi a capire cosa vedere a Londra, come arrivarci, in quale momento e il relativo costo nel caso sia un’attrazione a pagamento.

Le cose da visitare a Londra sono tantissime, per cui inizierò l’articolo aggiornandolo man mano che avrò del tempo libero, spero che vi sia d’aiuto.

Inoltre potrebbe interessarvi questo articolo: Dove conviene cambiare euro in sterline

Senza perdere tempo vi lascio alle migliori attrazioni da visitare, con una descrizione completa su ognuna di essi, relativi prezzi e come arrivarci.


LONDON EYE

[unitegallery london_eye]

Descrizione della London Eye

Il Coca-Cola London Eye è la più alta ruota panoramica d’Europa (135 metri).
Simbolo e attrattiva della città, ormai da qualche anno, permette di vedere Londra e i suoi monumenti più famosi compiendo un giro di 360 gradi sul fiume Tamigi. È formata da 32 capsule di vetro, all’interno delle quali guide interattive illustrano le zone della capitale in diverse lingue.

Prezzi della London Eye

Biglietto adulti:                                   £ 24.95
Biglietto bambini: da 3 a 15 anni:    £ 19.95
Biglietto bambini sotto i 3 anni:      Gratuito

Il biglietto include anche la visione di una proiezione di Londra in 4D (London Eye 4D Experience) grazie a degli effetti speciali multisensoriali (vento, bolle).
Per maggiori dettagli, sia sui prezzi che sugli orari, visita il sito: https://www.londoneye.com/tickets-and-prices/saver-tickets/

Come si arriva alla London Eye

London Eye si trova a Southbank, affianco il Westminster Bridge e le stazioni più vicine sono: Waterloo, Cross, Embankment, Westminster o Charing.
Dalla stazione di Waterloo basta raggiungere i Jubilee Gardens, i giardini proprio al di sotto della Ruota Panoramica; mentre dalla stazione di Westminster bisogna dirigersi verso il ponte, percorrerlo tutto e sul lato sinistro accedere alle scale che porteranno all’ingresso e alle biglietterie del London Eye.


TORRE DI LONDRA

[unitegallery torre_di_londra]

Descrizione della Torre di Londra

Situata sulla riva nord del Tamigi, per moltissimi anni fu la residenza dei re e delle regine inglesi. Fu costruita da Guglielmo il Conquistatore nel 1066; in seguito divenne armeria, fortezza e tra il XVI e il XVII secolo prigione. Molti prigionieri illustri furono rinchiusi tra cui il poeta inglese Sir Walter Raleigh insieme alla moglie e tanti i condannati a morte come Anna Bolena e Caterina Howard, mogli del Re Enrico VIII.
Il complesso della Torre di Londra è formato da 21 torri; la prima, attorno la quale si svilupparono tutte le altre, fu la White Tower, costruita per difendersi dagli invasori stranieri. Qui si trova la chiesa di San Giovanni Evangelista risalente all’XI secolo, la più antica di Londra. La maggiore attrazione della Torre di Londra sono i Gioielli della Corona che per ben 200 anni furono custoditi nella Jewl Tower, dove avvenne il tentativo di furto nel 1671 dal colonello Blood. Oggi i Gioielli della Corona si trovano nella Jewl House.

Prezzi della Torre di Londra

Biglietto adulti:      £ 22.50
Biglietto bambini:  £ 10.50
Biglietto ridotto:     £ 17.50

Orari della Torre di Londra

Estate: 1 Marzo – 31 ottobre
Martedì-Sabato 9:00/17:30
Sabato-Lunedì 10:00/17:30
Ultimo ingresso 17:00
Inverno: 1 novembre – 28 febbraio
Martedì-Sabato 9:00/16:30
Sabato-Lunedì 10:00/16:30

Come si arriva alla Torre di Londra

La metropolitana più vicina alla Torre di Londra è quella di Tower Hill.


CATTEDRALE DI ST. PAUL

[unitegallery cattedrale_di_st_paul]

Descrizione della Cattedrale di St. Paul

La Cattedrale barocca di Saint Paul sorge nel cuore della City di Londra e fu costruita da Christopher Wren nel 1675 (dopo il Grande incendio del 1666) sullo stesso luogo di quattro chiese precedenti. È il secondo edificio religioso più grande per dimensione in Gran Bretagna, dopo la cattedrale di Liverpool.
Elemento di spicco è la cupola: alta 111 metri di altezza e formata da tre strutture sovrapposte, il progetto riprende molto quello della Basilica di S. Pietro a Roma, posizionandosi al secondo posto rispetto a quest’ultima.
L’enorme facciata principale della Cattedrale presenta: due rampe di scale che sono quelle della famosa scena di “Mary Poppins” in cui la vecchietta vende mangime per gli uccelli e un porticato corinzio che termina con un frontone le cui incisioni illustrano la conversione di S. Paolo.
All’interno importanti da vedere sono il Mausoleo al duca di Wellington, il celebre statista noto per aver sconfitto Napoleone a Waterloo; la cupola decorata con gli affreschi della vita di San Paolo dipinti da J. Thornill (1716-1719) e la cripta che si accede dal transetto meridionale: è la più grande d’Europa (c’è addirittura un caffè-ristorante e un negozio di souvenir) con all’interno il Tesoro della cattedrale, le tombe e i monumenti commemorativi di personaggi famosi e di celebri eroi. E infine l’angolo degli artisti (Painters’ Corner) dove riposano Constable, Reynolds, Turner e lo stesso Wren.
Si ricordano importanti eventi del Regno celebrati all’interno della cattedrale come il matrimonio di Carlo e Diana e i funerali di Nelson e Churchill.

Prezzi della Cattedrale di St. Paul

Biglietto £ 18.00

Orari della Cattedrale di St. Paul

Tutti i giorni dalle 8:30 alle 16:30. Ultima visita alle 16:00

Come si arriva alla Cattedrale di St. Paul

Le metropolitane più vicine sono quelle di St Paul, Mansion House e Bank, mentre i bus che arrivano sono: 4, 11, 15, 23, 25, 26, 100, 242.


BUCKINGHAM PALACE

[unitegallery buckingham_palace]

Descrizione di Buckingham Palace

Si trova nel cuore di Westminster ed è la residenza della famiglia reale inglese dal 1837, tranne nel periodo estivo quando la regina si trasferisce nel Castello di Windsor. Il nome deriva dal proprietario originario: il duca di Buckingham.
Nel 1761 Giorgio III acquistò il palazzo per la moglie Carlotta, che lo lasciò in eredità al figlio Giorgio IV trasformandolo in un Palazzo Reale.
È possibile visitare Buckingham Palace solo d’estate: dal 1993, infatti, alcune sale vengono aperte al pubblico. In principio l’iniziativa era nata per pagare, con l’incasso dei biglietti, i danni causati dall’incendio al Castello di Windsor; in seguito la Regina decise di ripetere l’evento ogni anno.
Si possono vedere:
– le State Rooms, enormi saloni, dove la famiglia reale riceve gli ospiti nelle cerimonie ufficiali. Si possono ammirare arredi e opere d’arte di artisti come Rubens, Rembrandt, Canaletto, Canova ecc. le cui opere sono esposte nella Picture Gallery.
– i giardini (Palace Gardens) con un’area di oltre 15 ettari, ospitano diverse specie di uccelli e una rara flora selvatica e un lago ampio poco più di 1 ettaro.
– l’attrazione più famosa è il celebre Cambio della Guardia che dura 45 minuti.

Prezzi di Buckingham Palace

È consigliabile prenotare i biglietti in anticipo.
Biglietto adulti:       £ 21,50
Biglietto bambini:   £ 12,30
Biglietto famiglia:   £ 55,30
Biglietto ridotto:     £ 19,60

Orari di Buckingham Palace

L’apertura estiva del Palazzo e gli orari vengono stabiliti ogni anno.

Qui trovate il Calendario del cambio della guardia a Buckingham Palace

Mentre l’orario è il seguente, Movimenti di truppe in e intorno al Palazzo:
Prima della cerimonia

  • 10:43 La Vecchia guardia lascia il Palazzo di St James (un contingente rimane fino a quando non viene sostituito da una parte della Nuova Guardia)
  • 10:57 Nuova Guardia lascia Wellington Barracks verso Buckingham Palace, dove la cerimonia inizia alle ore 11.00

Durante e dopo la cerimonia

  • 11:10 La Guardia lascia Palazzo di St James per Buckingham Palace
  • 11:25 Il contingente di St James Palace lascia Palazzo di St James
  • 11:40 La Vecchia Guardia lascia Buckingham Palace
  • 11:45 La Guardia di St James Palace lascia Buckingham Palace

Come si arriva a Buckingham Palace

Le metropolitane più vicine sono quelle di Victoria, Green Park, Hyde Park Corner e St Jame’s Park.


TOWER BRIDGE

[unitegallery tower_bridge]

Descrizione del Tower Bridge

Il Tower Bridge è il ponte più imponente al mondo realizzato in stile gotico vittoriano da Horace Jones, la cui costruzione (1886) durò circa 8 anni.
L’unico ponte sul Tamigi in quel periodo era il London Bridge, ma con l’espandersi della città nacque la necessità di nuovi ponti.
Fino al 1976, il Tower Bridge, si avvaleva di meccanismi a vapore per l’apertura delle parti mobili e consentire il passaggio delle navi, mentre oggi sono stati sostituiti con un sistema elettrico. Per chi non soffre di vertigini, a 43 metri dall’acqua, c’è il Catwalk (Passeggiata dei gatti), un passaggio pedonale che attraversa il ponte anche quando le parti mobili sono sollevate. Da qui è possibile ammirare la città dalla Cattedrale di St Paul a London Eye.
Le due Torri si raggiungono salendo 300 gradini o in ascensore; nella Torre a nord sono esposti i vecchi ingranaggi a vapore, mentre nella Torre a sud c’è una mostra sulla storia dei ponti londinesi, da London Bridge in poi.

Prezzi del Tower Bridge

Adulti:                        £ 9
Bambini:                    £ 3.30
Studenti e Over 60: £ 6.30
Disabili e Under 5:   Gratuito
Per maggiori info consultare il sito http://www.towerbridge.org.uk/it/

Orari del Tower Bridge

Da Aprile a Settembre dalle 10:00 alle 17:30
Da Ottobre a Marzo dalle 9:30 alle 17:.00

Come si arriva al Tower Bridge

In autobus: 15, 42, 78, 100, RV1
In metropolitana: Tower Hill


BIG BEN

[unitegallery big_ben]

Descrizione del Big Ben

Nel 1834, il Palazzo di Westminster fu distrutto da un incendio, così nel 1844 si decise di realizzare per il Palazzo del Parlamento un complesso di edifici che includeva una torre e un orologio.
Nacque una Clock Tower, costruita sull’estremità settentrionale del Palazzo del Parlamento del peso di quasi 14 tonnellate. Sull’origine del nome Big Ben ci sono alcune teorie: la prima si riferisce al nome di Sir Benjamin Hall il primo a commissionare i lavori e che essendo molto grosso veniva chiamato “Big Ben”; la seconda si riferisce al campione di pesi massimi Benjamin Count, conosciuto anche come Big Ben (un soprannome che dopo venne usato dalla società anche per indicare tutto ciò che era pesante, proprio come la campana). È la torre orologio più grande della Gran Bretagna e la terza più alta al mondo (96 m) con 4 quadranti di 24 metri di diametro ciascuno e con le lancette dei minuti lunghe 4,2 metri circa e del peso di circa 100 kg.
La Torre si raggiunge attraverso numerosi scalini e non si può entrare sempre, ma solo in determinati momenti. A partire da gennaio 2017, il Big Ben verrà chiuso per lavori di manutenzione che dureranno circa tre anni. Questi interesseranno: la riparazione delle facciate dei quattro quadranti; i meccanismi interni dell’orologio; le crepe della torre e del tetto.
Gli unici momenti, in cui le campane smisero di suonare furono legati alla Prima Guerra Mondiale, al funerale del Ministro Churchill e di Margaret Thatcher e ad alcuni lavori di manutenzione nel 2005.

Come arrivare al Big Ben

La fermata della metropolitana più vicina è quella di Westminster, seguita da quelle di Embekment, Charing Cross.
Bus: 3, 11, 12, 24, 53, 87, 88, 148, 159, 211, 453.

[nextpage title=”Attrazioni di Londra – Pagina 2″]

PALAZZO DI WESTMINSTER

[unitegallery palazzo_di_westminster]

Descrizione del Palazzo di Westminster

È la sede del Parlamento del Regno Unito sin dalla metà del XIII secolo e fino al 1512 anche Palazzo Reale. Venne realizzato dall’architetto Charles Barry, mentre lo stile gotico è opera del suo assistente Augustus Pugin.
Nel 1834, l’intero Palazzo venne distrutto da un incendio e ricostruito, come si può vedere oggi, sulla riva settentrionale del Tamigi.
Nel Parlamento hanno sede: la Camera dei Comuni che è formata dai membri del Parlamento eletti dal popolo britannico e la Camera dei Lords che è un corpo esterno al governo il quale valuta le proposte legislative avanzate della Camera dei Comuni.
Oggi, le due Camere, a causa di un’opera di ristrutturazione, dovranno abbandonare la sede del Parlamento, poiché i controlli effettuati confermano che l’intero edificio sarebbe a rischio incendio. Il Palazzo attuale venne costruito su quello originale risalente al Medio Evo, per cui gli impianti elettrici, le tubature e l’impianto di riscaldamento sono parecchi datati.
Sia i membri della Camera dei Comuni che quella dei Lords verranno trasferiti rispettivamente, una al Ministero della Sanità e l’altra alla Queen Elizabeth Center; i lavori dureranno sei anni dal 2022 al 2028.
Per visitare il Palazzo di Westminster è possibile consultare il sito ufficiale http://www.parliament.uk/visiting e consultare la pagina dedicata ai “non residenti in Gran Bretagna” oppure per visitarlo gratuitamente bisognerebbe unirsi a coloro che vogliono assistere ad una seduta parlamentare: impresa alquanto difficile, perché comporterebbe un’attesa di circa due ore e senza alcuna certezza nel decidere all’ultimo momento di tenere la seduta chiusa al pubblico.

Come arrivare al Palazzo di Westminster

La stazione più vicina della metropolitana è Westminster, seguita da quelle di Embekment, Charing Cross.
Bus: 3, 11, 12, 24, 53, 87, 88, 148, 159, 211, 453.


WESTMINSTER ABBEY

[unitegallery westminster_abbey]

Descrizione di Westminster Abbey

L’abbazia di Westminster, situata di fronte il Big Ben, è un capolavoro dell’architettura gotica, inserita nel patrimonio dell’Unesco. Nasce come monastero benedettino nel 960 d.C., abbazia nel 1065 e in seguito sede dell’incoronazione dei sovrani inglesi fino ai giorni nostri, infatti il primo sovrano ad essere incoronato nell’Abbazia, nel 1066 a Natale, fu Guglielmo il Conquistatore.
L’interno è a forma di croce latina con tre navate di cui quella centrale è lunga 34 metri, la più lunga della Gran Bretagna.
Una volta entrati al’’interno dell’abbazia, sii possono vedere:
-la St George’s Chapel, un tempo un Battistero e ora dedicata ai caduti della Prima Guerra Mondiale;
-la vetrata dell’altare maggiore (realizzato da Sir Gilbert Scott) che raffigura l’Ultima Cena, mentre il pavimento realizzato con motivi esagonali e ottagonali con pietre di diverse forme e colori, rappresenta uno dei capolavori della famiglia italiana Cosmati;
-la campana dell’abbazia che riproduce circa cinque mila melodie diverse senza interruzioni;
-il Museo che permette ai bambini che visitano l’abbazia di vestirsi da monaco e scattare una foto ricordo nel Chiostro;
-il ritratto di Riccardo II che risale al XIV secolo;
-i busti dei sovrani e le tombe di diversi personaggi come Winston Churchill , Isaac Newton, mentre nel Poets’ Corner vi sono le tombe dei più grandi letterati britannici e non solo come quella di William Shakespeare, uno dei personaggi più importanti della storia inglese, Oscar Wilde, Emily Bronte, Eliot, Shelley e altri.
Nell’abbazia è conservata anche la sedia di re Edoardo, il trono sul quale i sovrani si siedono nel giorno dell’incoronazione; inoltre, a Westminster Abbey si sono tenuti i funerali di Lady Diana.

Prezzi di di Westminster Abbey 

Biglietto per adulti:                                    £ 20
Biglietto per over 60 e studenti:             £ 17
Biglietto per bambini dai 6 ai 16 anni:    £ 9

Per maggiori dettagli sia sui prezzi che per gli orari di apertura, visitare il sito dell’Abbazia http://www.westminster-abbey.org/visit-us/opening-times

Come arrivare a di Westminster Abbey

La metropolitana più vicina è quella di Westminster.


BRITISH MUSEUM

[unitegallery british_museum]

Descrizione del British Museum

Il British Museum si trova nel cuore del quartiere Bloomsbury, che raccoglie edifici coloniali, università e musei di grande importanza.

È il museo più importante di Londra, antico e imponente, oggi arricchito dall’architettura post moderna di Norman Foster (architetto inglese di fama mondiale).

Nacque nel 1753 con la donazione di Sir Hans Sloane di oltre 70,000 reperti di sua proprietà donati al re Giorgio II in cambio di 20.000 sterline; oggi conserva più di 13 milioni di oggetti e documenti provenienti da ogni parte del mondo.

Ogni anno milioni di visitatori, ricercatori, turisti, appassionati o semplici viaggiatori visitano il museo; vederlo tutto è impossibile, non basta una mezza giornata,ma con l’aiuto di una mappa si può individuare l’area in cui ci si trova e visitare le cose alle quali si è interessati. Il modo migliore per gestire al meglio il tempo a disposizione è pianificare la visita, poiché all’interno del museo si passa dai misteriosi tesori assiri e mummie egizie, al famoso vaso precristiano di Portland, alla salma rinvenuta in una palude del Cheshire, risalente a 2000 anni fa.

Il British è diviso in dieci dipartimenti; giusto per citarne qualcuno: il Dipartimento dell’antico Egitto con le collezioni tra statue, mummie, gioielli e altri tesori come la famosa Stele di Rosetta (196 a.C.) una pietra in granito scuro che riporta un’iscrizione in tre differenti grafie: geroglifico, egiziano e greco; la mummia di Cleopatra (100 d. C.) e il colosso in granito che raffigura la testa di Amenhotep III (1350 a.C.); il Dipartimento delle stampe e disegni dei più noti artisti come Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Goya, Rembrandt e altri; il Dipartimento delle Biblioteche e Archivi che contiene circa 350.000 tra libri, giornali e opuscoli.

All’ingresso del British Museum, si trova la Great Court, la grande sala oggi diventata la piazza coperta più grande d’Europa; si tratta di una struttura d’acciaio che sostiene 1656 pannelli in vetro. Al centro della Great Court c’è la Reading Room, la sala da lettura in seguito trasferita nel nuovo palazzo della British Library a St. Pancras.

Prezzi del British Museum

Ingresso gratuito.

Orari del British Museum

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:30; il venerdì aperto fino alle 20:30

Come arrivare al British Museum

Le metropolitane più vicine sono: Holborn e Tottenham Court Road


TRAFLAGAR SQUARE

[unitegallery trafalgar_square]

Descrizione di Traflagar Square

Non si può andare a Londra e non visitare Trafalgar Square, l’enorme piazza progettata dall’architetto John Nash nel 1820 per commemorare la battaglia di Trafalgar nel 1805, in cui l’ammiraglio Nelson sconfisse le flotte napoleoniche a largo delle coste spagnole. Al centro della piazza si erge la colonna dedicata a Nelson con in cima la sua statua e lo sguardo rivolto verso Westminster; la colonna è alta 52 metri ed è visibile da parecchie zone del centro; alla base ci sono i famosi quattro leoni di bronzo, soggetti di tantissime foto scattate dai turisti che si arrampicano sopra.

Oggi la piazza è oggetto di numerose manifestazioni politiche, culturali e di intrattenimento e ogni anno a dicembre il popolo norvegese regala alla Gran Bretagna un enorme albero di Natale, allestito in piazza, come ringraziamento per la sua liberazione durante la seconda guerra mondiale.

La piazza è strutturata così:

  • sul lato nord della piazza c’è la National Gallery con due rampe di scale che portano all’ingresso;
  • sul lato sud la trafficata strada di Whitehall porta alla zona di Westminster, del Big Ben, del Parlamento e dell’Abbazia di Westminster;
  • sul lato sud ovest si accede alla famosa strada di The Mall che conduce a Buckingham Palace;
  • sui lati est ed ovest si possono vedere rispettivamente South Africa e Canada House.

Come arrivare a Traflagar Square

Trafalgar Square non ha una metropolitana con il suo nome. La stazione più vicina è comunque situata di fianco alla piazza e si chiama Charing Cross. Inoltre, Trafalgar Square è lo snodo principale degli autobus notturni.


NATIONAL GALLERY

[unitegallery national_gallery]

Descrizione del National Gallery

La National Gallery è un maestoso edificio in stile neoclassico, posizionato a nord di Trafalgar Square e facilmente raggiungibile a piedi da diverse parti del centro storico di Londra.

Fu fondata nel 1824 e ospita circa 2.300 dipinti di varie epoche, dal XIII secolo all’inizio del XX secolo. È uno dei musei fondamentali da visitare a Londra, soprattutto per chi è appassionato di pittura, ma anche per chi l’arte l’apprezza e l’ha studiata sui libri di scuola; trovarsi davanti ai propri occhi un famoso dipinto è sempre un’emozione.

La grande Hall centrale si apre su quattro ali diverse, dedicate ognuno ad un determinato periodo:

  • l’Ala Sainsbury copre il periodo dal 1260 al 1510;
  • l’Ala Ovest il periodo del Rinascimento;
  • l’Ala Nord con opere che vanno dal 1600 al 1700;
  • l’Ala Est, la più affollata per la presenza di impressionisti e post-impressionisti (1700-1920).

La gran parte della collezione è dedicata agli italiani, con capolavori come:

  • Il battesimo di Cristo di Piero della Francesca;
  • Venere e Marte di Botticelli;
  • La Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci;
  • Bacco e Arianna di Tiziano;
  • La Madonna dei Garofani di Raffaello;
  • Cena in Emmaus di Caravaggio;
  • La Resurrezione di Lazzaro di Sebastiano del Piombo e tanti altri.

Tra i pittori della scuola fiammingo-olandese troviamo dipinti di pittori come Jan Van Eyck, Rubens, Vermeer, Rembrandt e i famosissimi Girasoli di Van Gogh;  inoltre dipinti degli impressionisti francesi come Monet, Cezanne, Degas e Seraut, per arrivare ad ammirare anche la collezione dei paesaggi inglesi del Settecento di Turner e Constable.

Si può dire che è un vero viaggio all’interno di varie epoche, culture e tecniche pittoriche differenti.

Prezzi della National Gallery

Ingresso gratuito ad eccezione delle esposizioni speciali e dell’audioguida a £ 3,50.

Orari della National Gallery

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00; il venerdì aperto fino alle 21:00

Come arrivare al National Gallery

La metropolitana più vicina è quella di Charing Cross.


PICCADILLY CIRCUS

[unitegallery piccadilly_circus]

Descrizione di Piccadilly Circus

È una piccola piazza della capitale londinese, molto centrale e iperdinamica ed è un must in ogni itinerario londinese che si rispetti. Il nome Piccadilly pare derivare dai famosi colletti per indumenti chiamati piccadil che venivano realizzati e venduti in quella zona sin dal XVII secolo. Una curiosità sul nome “Circus”: spesso si pensa che la piazza in passato fosse un circo o che è chiamata così per la presenza di un circo! Niente di tutto questo, la parola Circus fa riferimento alla forma della piazza, perfettamente circolare, appena è stata costruita, modificatasi nel 1886 con la costruzione di Shaftsbury Avenue.
La piazza è il crocevia di famose strade come Shaftesbury Avenue (la via dei teatri di Londra che si riversa verso Soho), Trafalgare Square, Haymarket, Piccadilly Street (che porta ai grandi parchi londinesi), Regent Street (la famosa via dello shopping), Leicester Square, insomma è il centro pulsante di Londra.
Essa è famosa per le sue enormi insegne pubblicitarie al neon: la prima inserzione luminosa risale al 1910, seguita da tante altre disposte su vari edifici, mentre oggi rimangono solo quelle posizionate sull’edificio all’angolo tra Regent Street e Shaftsbury Avenue. I sei display attuali che hanno sempre illuminato la piazza, da gennaio 2017 fino ad ottobre 2017 verranno spenti per essere rimpiazzati con uno schermo gigantesco ad alta risoluzione illuminato a LED. In attesa dei nuovi impianti, gli schermi verranno sostituiti da un banner statico che porterà i nomi dei marchi che collaboreranno alla sostituzione degli impianti. Il marchio Coca-Cola che mantiene da oltre 60 anni l’insegna luminosa, ha dichiarato che il suo nuovo schermo sarà interattivo, cioè trasmetterà messaggi in tempo reale, video live e informazioni di vario tipo tra i quali meteo e traffico.
Oltre alle insegne luminose, altro simbolo di Piccadilly è la statuetta erroneamente conosciuta come “la statua di Eros” situata al centro della piazza. In realtà, il dio con le ali rappresenta il fratello Anteros, conosciuto anche come “l’Angelo della Carità Cristiana” e realizzato da Alfred Gilbert, autore della stessa fontana sulla quale sorge la statua. Il materiale utilizzato per la statuetta è l’alluminio, una scelta alquanto bizzarra visto il costo molto alto all’epoca.
Da vedere:
tra gli edifici che circondano Piccadilly Circus c’è il London Pavilion, nato come teatro music-hall, oggi è sede del Museo delle stranezze (Ripley’s Believe It or Not), molto divertente da visitare anche con i bambini; ha cinque piani e ospita una collezione unica di oggetti stravaganti.
Il Criterion Theatre è un teatro sottoterra, tranne la zona della biglietteria. Organizza regolarmente concerti e spettacoli con artisti internazionali; è situato all’interno di un elegante edificio storico che ospita anche un ristorante e il negozio Lillywhites (possiede oltre 30 reparti specializzati in una vasta gamma di articoli sportivi). Una curiosità di questo teatro è che dopo la sua costruzione (1873), durante gli spettacoli, all’interno veniva pompata dell’aria fresca per evitare che gli spettatori rimanessero asfissiati da fumi e gas, vista la posizione.
A due minuti a piedi da Piccadilly Circus, c’è il Fortumn & Mason, un negozio specializzato nelle vendite di dolciumi, biscotti, tè e cioccolatini con un’area dedicata agli accessori per la casa. All’interno vi è la presenza di una delle sale da tè più eleganti di Londra (Diamond Jubilee Tea Salon).
La Waterstone’s, una delle più grandi librerie d’Europa a cinque piani con oltre 200 mila testi; all’ultimo piano si trova anche una caffetteria con vista sui tetti di Londra.
Tra Piccadilly Circus e Leicester Square, non possiamo non visitare il mondo M&M’s, i cioccolatini colorati più famosi al mondo. All’interno quattro piani di musica, divertimento e la possibilità di essere fotografati con le mascotte M&M’s; oltre a tanti gadgets tra magliette, felpe, cappellini, peluche e oggetti d’arredo, tutto di marca M&M’s.
Infine, un suggerimento dove poter mangiare a Piccadilly Circus: esistono numerosi pub, locali, bar e ristoranti, come il Rain Forest Cafè con una vastissima scelta dal menù e la sensazione di mangiare nel bel mezzo di una giungla; oppure per chi ama il sushi si può fermare al Ten
Ten Tei che prepara ottimi piatti di sushi fresco e specialità giapponesi da mangiare anche sul posto oppure al ristorante Yate’s dove l’ambiente è giovanile, pieno di turisti e le porzioni sono abbondanti.

Come arrivare a Piccadilly Circus

Le metropolitane più vicine: Piccadilly Circus, Leiceste Square, Charing Cross, Oxford Circus.

[nextpage title=”Attrazioni di Londra – Pagina 3″]


MUSEO DELLE CERE MADAME TUSSAUD

[unitegallery museo_delle_cere_madame_tussaud]

Descrizione del Museo Delle Cere Madame Tussaud

Il Museo delle Cere nacque da un’idea della scultrice Marie Tussaud ed è presente in diverse città del mondo, ma la sede più celebre è quella di Londra.
Si tratta di un Museo con all’interno una collezione di modelli a grandezza naturale di personaggi famosi sia del passato che del presente.
Marie Tussaud imparò l’arte della modellistica di cera nella casa del Dottor Philippe Curtius, esperto di modelli di cera, per il quale lavorava come governante nella sua casa. Curtius cominciò ad aver un gran successo, nel 1770, quando esibì per la prima volta nel Palazzo Reale a Parigi, i suoi modelli, tra cui quello di una delle amanti del re Luigi XV: Marie-Jeanne du Barry.
Il primo modello di cera di Marie Tussaud fu quello di Francois Marie Arouet de Voltaire nel 1777; altri importanti modelli furono quelli di Jean-Jacques Rousseau e di Benjamin Franklin (futuro presidente degli Stati Uniti). Nel periodo della rivoluzione francese lavorò molto nella realizzazione di maschere mortuarie di cera di vittime famose, tant’è che spesso non esitava a recarsi negli obitori per cercare le teste decapitate da riprodurre.
Con la morte del suo maestro Curtius (1794), la collezione di maschere, venne affidata a Marie che l’anno successivo sposò Francois Tussaud dal quale prese il nome ed ebbe due figli. Nel 1805, Marie decise di partire per Londra per parlare di una sua eventuale mostra, ma a causa delle riprese delle guerre Napoleoniche non poté lasciare il paese, così si stabilì definitivamente a Londra e cominciò a viaggiare tra la Gran Bretagna e l’Irlanda per far conoscere il suo operato.
Nel 1835, aprì la sua prima mostra permanente a Baker Street con grande successo e dopo la sua morte (1850) venne trasferita nell’attuale sede di Marylebone Road; un grosso incendio distrusse gran parte delle figure esposte che però si poterono ricostruire grazie agli stampi originali che si erano salvati. Oggi, infatti esistono modelli di quasi 200 anni fa realizzati dalle mani di Toussaud.
Il Museo è così strutturato in diverse sale: la Garden Party dedicata alle star cinematografiche e musicali dove potrete scattarvi un selfie con celebrità come David e Victoria Bechkam, BredAngelina, George Clooney, Kanye West, Morgan Freeman, i One Direction, Bob Marley, Michael Jackson, David Bowie e tanti altri; la Royal Family con la Regina Elisabetta II, il principe Harry, William e Kate Middleton; la sala dello sport con Cristiano Ronaldo, Mohammad Alì, Ayrton Senna; la sala della cultura con Albert Einstein, Van Gogh, Picasso, Shakespear; per chi è appassionato dei fumetti non può perdere la sala dedicata alla Marvel; il percorso The Experience dove i visitatori potranno immergersi nel mondo misterioso del detective Sherlock Holmes e tra le novità del 2016 c’è il Robot BB-8 di Star Wars, gli uccellini Red, Chuck e Bomb del videogame Angry Birds.

Prezzi del Museo Delle Cere Madame Tussaud

Biglietto per adulti: 34£
Biglietto per bambini dai 4 ai 15 anni: 29.50£
Per evitare di farvi file chilometriche e avere un accesso più rapido, è molto conveniente prenotare in anticipo, almeno un giorno prima della visita, sul sito di Madame Tussauds (www.madametussauds.com) per ricevere uno sconto del 30%.

Orari del Museo Delle Cere Madame Tussaud

Tutti i giorni dalle 10 alle 17,30; il sabato e la domenica stessi orari con apertura mezz’ora prima.

Come arrivare al Museo Delle Cere Madame Tussaud

La metropolitana più vicina è Baker Street.


HYDE PARK

[unitegallery hyde_park]

Descrizione di Hyde Park

È il polmone verde della capitale londinese, il luogo ideale dove prendere il sole con l’arrivo dei primi caldi, sia nel periodo primaverile che in quello estivo. Copre un’area molto vasta, toccando diversi quartieri di Londra come Marble Arch, Nottingh Hill, South Kensigton e il West End.

Si estende per circa 255 ettari di superficie verde e confina con Kensington Gardens che misura circa 112 ettari ed essendo confinanti sono considerati un unico grande spazio. Tra i due scorre il lago Serpentine, noto per fare attività di barca a vela e per vedere uccelli acquatici; esso è suddiviso da un ponte dove la parte più a nord è chiamata Long Water, proprio in questa zona è possibile vedere gli Italians Gardens, i giardini italiani. All’interno del parco c’è la Serpentine Art Gallery, un museo di arte contemporanea ad ingresso gratuito.

Hyde Park, oggi, come nei secoli scorsi, rimane ancora il luogo preferito dell’alta società britannica, nonostante sia molto frequentato dai turisti.

In uno degli angoli estremi del parco, si trova il Marble Arch, un arco trionfale in marmo di Carrara disegnato da John Nash ed edificato nel 1821 per servire la strada che da Buckingham Palace portava a Trafalgar Square.

All’angolo estremo posto a sud, vi è il Wellington Arch, un arco trionfale in pietra edificato nel 1825 e commissionato da Giorgio IV all’architetto Decimus Burton in onore del duca di Wellington e delle sue vittorie contro Napoleone; da ammirare la particolare quadriga bronzea dell’angelo della vittoria progettata da Lord Michelham.

Altre attrazioni da vedere sono: il Kensington Palace, il palazzo reale dove viveva la principessa Diana, che offre una esposizione unica sulla storia della monarchia del Regno Unito; il Diana Memorial Playground, un’area giochi per bambini ispirata a Peter Pan; la Diana Memorial Fountain e l’Albert Memorial e Holocaust Memorial.

Vicino Hyde Park Corner c’è la Apsley House dove all’interno si può vedere il Wellington Museum con le opere di Canova, Velasquez, Rubens e altri artisti maggiori.

È possibile effettuare anche delle gite a cavallo, nell’area Horse Riding con due itinerari differenti: la cavalcata Nord e la cavalcata Sud.

Come arrivare ad Hyde Park

Le metropolitane più vicine sono Hyde Park Corner, Marble Arch, Lancaster Gate.


ABBEY ROAD

[unitegallery abbey_road]

Descrizione di Abbey Road

Abbey Road è una normalissima strada diventata famosa da quando il fotografo dei Beatles la fece comparire sulla copertina del loro album. La strada sviluppata nel XIX sec., si trova nel quartiere Camden ed era un percorso che portava al Kilburn Priory ed alla Abbey Farm; solo nel 1969 diventò famosa, quando l’8 agosto, Ian Macmillan fotografò 4 ragazzi che camminavano sulle strisce pedonali di Abbey Road, ed utilizzò questo scatto come copertina del loro album. Si tratta dell’undicesimo album dei Beatles che decisero di intitolare “Abbey Road” contenente le famose canzoni: “Something”, “Come together” e “Here cames the sun”. La strada diventò famosa anche per la collocazione degli studi di registrazione, situati in un palazzo ottocentesco dallo stile georgiano con i classici mattoni rossi, in cui registrarono anche i Pink Floyd, i Queen e molti altri. Gli Studios non sono visitabili ma è possibile fare un tour virtuale; c’è anche un Coffee Shop dedicato ai Beatles dove si può acquistare qualche gadgets e infine si trova anche l’Abbey Road Institute che offre agli studenti una formazione in 3 aree: ingegneria del suono, teoria musicale e produzione, managment e business della musica. Oggi, nonostante la famosa strada sia affollata dal traffico, tantissimi turisti sostano sulle strisce imitando i Beatles e scattando foto, mettendo a dura prova la pazienza degli automobilisti che trovano il semaforo pedonale sempre verde. In più, il tratto di strada con le strisce pedonali è video sorvegliato da una webcam che in tempo reale manda le immagini sul sito degli Studios di Abbey Road. Nel 2010 questo tratto di strada è stato nominato luogo protetto dall’English Eritage, come i tanti musei e monumenti storici della capitale. Nei dintorni si trovano: il Madame Toussauds London (il famoso museo delle cere), il ZSL London Zoo (ideale per una passeggiata immersi tra la natura e gli animali) e il Camden Market (un mercato alternativo e fuori dagli schemi).

Come arrivare a Abbey Road

È raggiungibile con la linea Jubilee Line con fermata metro: St John’s Wood e la linea Bakerloo Line con la stazione metro: Kilburn Park o Maida Vale.


ZOO DI LONDRA

[unitegallery zoo_di_londra]

Descrizione dello Zoo di Londra

È situato tra Camden Town e Regent’s Park; nacque grazie al progetto di Sir Stamford Raffles del 1826. Creato nel 1828, inizialmente venne utilizzato dai ricercatori scientifici dell’epoca; solo nel 1847 divenne uno zoo pubblico.

Della struttura se ne occupò Decimus Burton, al quale si devono anche altri lavori. È situato in un’area di quasi 90 ettari precisamente nella zona nord-est di Regent’s Park e ospita più di 755 specie diverse di mammiferi, felini, pesci e uccelli per un totale di oltre 15.000 animali; lo Zoo di Londra è gestito dalla Zoological Society of London, da cui prende il nome.

Nel corso degli anni ‘80, lo Zoo subì dei momenti difficili, infatti le nuove propagande animaliste ne minacciarono la chiusura; oggi ci sono numerosi programmi di rinnovamento eco strutturali, ma soprattutto di educazione alla zoologia.

Lo Zoo è diviso in diverse aree dedicate ad ogni specie, per la quale è stato ricreato in modo adatto e perfetto, un proprio habitat naturale:

  • la Gorilla Kingdom abitata da scimmie e gorilla e da esemplari in via d’estinzione provenienti dalle foreste pluviali dell’Africa centrale;
  • il Tiger Territory dove si trovano due maestose tigri di Sumatra, Melati e Jae Jae;
  • il Pavilion Blackburn, una grande voliera dei variopinti uccelli esotici;
  • la Reptil House con alcuni dei serpenti più grandi e velenosi della terra: qui è stata girata una famosa scena della saga di Harry Potter;
  • il Paradiso delle Farfalle; l’Acquario suddiviso in tre padiglioni: il primo dedicato ai pesci di acqua dolce ricreando un ambiente di fiumi e laghi di tutto il mondo; nel secondo è possibile ammirare barriere coralline molto affascinanti e nel terzo padiglione sono conservati pesci in via d’estinzione come il Pupfish del Messico e il Killfish greco.

Inoltre, per i bambini è stata allestita la Children’s Zoo, un’area dedicata ai bambini dove si trovano piccoli animali in libertà. Per chi ama l’avventura, lo Zoo dà l’opportunità ai più coraggiosi di trascorrere la notte a due passi dai leoni, in uno dei nove cottage costruiti a breve distanza dal loro recinto, godendo dei tour serali e mattutini organizzati dalla struttura dopo la chiusura serale e prima dell’apertura al pubblico.

Il prezzo è di circa 400£ a coppia per notte, ma si può scegliere anche un pernottamento familiare, visto che le cabine possono ospitare fino a tre bambini; i cottage riprendono lo stile delle caratteristiche lodges del Gir Forest Wildlife Sanctuary in India. Si garantiscono tutte le misure di sicurezza sia per la tranquillità degli ospiti che per quella degli animali; le luci utilizzate sono verdi che non interferiscono con il benestare dei leoni; le capanne sono costruite con materiali green e importantissimo è mantenere dei comportamenti corretti per evitare di stressare gli animali.

Curiosità dello Zooo di Londra

La storia di Winnie The Pooh, nacque proprio qui, nel 1921, quando lo scrittore Alan Alexander Milne, portò il figlio di 4 anni a visitare lo Zoo di Londra.

Il piccolo si divertì molto ad osservare un orsetto vero chiamato Winnipeg (dal nome della regione canadese dal quale proveniva) molto amato da tutti i bambini che chiamavano con il diminutivo di Winnie.

Da allora il figlio di Milne chiedeva ogni sera al padre di raccontargli prima di dormire delle storie che avessero come protagonista Winnie; questi racconti portarono lo scrittore a creare le storie e i libri di Winnie The Pooh.

Prezzi dello Zooo di Londra

I prezzi sono consultabili sul sito:

Si consiglia, per evitare di fare file chilometriche e avere un accesso più rapido, è molto conveniente prenotare on line.

Rimane chiuso il giorno di Natale. Gli orari sono consultabili in questa tabella:

Come arrivarello Zoo di Londra

La metropolitana più vicina è Camden Town.

Cosa vedere a Londra, le migliori attrazioni da visitare
5 (100%) 13 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *